Elga Paoli
Nasce a La Spezia, figlia d’arte, padre pianista e madre cantante, respira musica fin dall’infanzia iniziando giovanissima lo studio del pianoforte. Poco più che adolescente si trasferisce a Roma ed entra a far parte del un gruppo Pandemonium con cui partecipa al Festival di S.Remo ed a spettacoli teatrali con Gigi Proietti, Gabriella Ferri, Renato Rascel. Partecipa come vocalist alla realizzazione di produzioni B.M.G. con artisti come Antonello Venditti, Mia Martini etc. e prende parte come corista e tastierista a tournè con Gianni Morandi, Sammy Barbot, Tony Esposito con il quale partecipa al festival del jazz di Montreux. Scrive canzoni, (parole e musica) e realizza la sua prima incisione presso gli studi della B.M.G. avvalendosi della collaborazione di musicisti come: Roberto Gatto, Michele Ascolese, Danilo Rea, Maurizio Giammarco. Sviluppa la passione per il Jazz ascoltato da bambina dai dischi del padre, e ne approfondisce lo studio. Partecipa al seminario della Berkley school a Perugia. Studia piano jazz con i maestri: Cinzia Gizzi, Andrea Beneventano, Amedeo Tommasi. Nel 94 Registra un album di sue composizioni dal titolo 'Colpi di Gonna' (Edizioni Musicali ALA BIANCA CGD) a cui partecipano tra gli altri Simone Sello alla chitarra, Fio Zanotti alla Fisarmonica ed Eric Daniel al sax soprano. Partecipa a due edizioni del Club Tenco, esibendosi piano e voce e con il suo trio, al Maurizio Costanzo show e a varie trasmissioni televisive e radiofonicche tra cui “Tappeto Volante” e “Cartabianca” con Ettore De Carolis. Vincenzo Mollica sceglierà un brano del disco “L’ultimo ballo” come sigla della trasmissione Rai Uno “Prisma”, partecipa come tastierista e cantante alla commedia teatrale “Due ore solo ti Vorrei” per la regia di Pietro Garinei e musiche di Gianni Ferio. Per alcuni anni suona nei migliori Hotels internazionali e della capitale alternando lo studio e la composizione con il lavoro di entertainer creandosi uno stile raffinato e personale. Nel 2010 esce il suo secondo lavoro discografico 'Profumo di jazz' (Edizioni Dodicilune Koinè) a cui partecipa tra gli altri il trombettista Fabrizio Bosso. Il disco sarà presentato nei jazz club romani Alexander platz, Gregory, Bebop ottenendo ottime recensioni dalla critica del settore. Ha partecipato come pianista, compositrice e arrangiatrice alla edizione 2011 e 2014 di Donne in Musica. Ha frequentato nell’edizione 2011 di Siena jazz il corso di perfezionamento per pianoforte tenuto da John Taylor e Franco D'Andrea. Ha svolto negli anni 2012 e 2013 attività di insegnamento presso l’Associazione “Musica Monteverde”. Nel 2014 si diploma in piano jazz alla “Saint Louis College of music” dove ha condotto anche un laboratorio di musica di insieme e frequentato il seminario di improvvisazione e linguaggio jazz con Aaron Goldberg, Chris Potter, Jonathan Kreisberg. Nel 2015 prende parte, in duo con Giampiero Lo Piccolo al sax, al doppio album “Hunger and Love” (Edizioni Dodicilune Koinè) un lavoro corale dedicato a Billie Holiday cha ha coinvolto 24 tra le voci più interessanti del panorama jazzistico Italiano. Nel 2016 pubblica il suo ultimo lavoro discografico “Il Lato Vulnerabile” (Edizioni Dodicilune Koinè) che ha promosso con esibizioni live e radiofoniche, presentato al teatro Keiros ed Alexander Plaz e all’auditorium Parco della Musica di Roma ospite nello spettacolo di Umberto Vitiello “Sempre a Tempo”. Nel 2018 si diploma in Pianoforte Jazz presso il conservatorio Santa Cecilia di Roma. Attualmente svolge attività di pianista cantante presso il Grand Hotel st.Regis ed Eden Hotel di Roma. Oltre a quelli già citati si è avvalsa della preziosa collaborazione di musicisti che hanno contribuito a realizzare i suoi lavori discografici e con cui ha diviso il palco, tra cui: Alessandro Marzi, Daniele Basirico, Marco Rovinelli, Francesco Puglisi, Stefano Nunzi, Andrea Romanazzo, Davide Pentasuglia, Filiberto Palermini, Andrea Avena, Andrea Polinelli, Federico Talone, Roberto Pistolesi, Umberto Vitiello, Antonela Vitale, Pierpaolo Ranieri, Andy Bartolucci, Giorgio Rosciglione, Max D’avola, Alessandro Paternesi, Valerio Vantaggio. Discografia Colpi di Gonna – 1994 Edizioni Musicali ALA BIANCA/CGD “......Di questa artista possiamo tranquillamente dire che oltre ad avere uno stile vissuto ha maturato una tecnica interpretativa che trasmete emozioni. In particolare di questo disco mi piacciono la ruvidezza ed il garbo, quel modo diretto immediato di raccontare brandelli della sua storia senza quei fastidiosi cascami melò così frequenti nei dischi di esordio. Un applauso a parte lo merita la canzone “L’ultimo ballo” destinata a rimanere nella memoria di chi la scopre.” (Vincenzo Mollica – Il secolo XIX) Profumo di Jazz – 2010 Edizioni Dodicilune Koinè “.... Profumo di Jazz nasce su testi in italiano e musiche scritte da Elga Paoli e ci consegna undici brani che compongono un vasto canzoniere che si presta ad una interpretazione jazzistica. Ed è questa prospettiva a rendere il lavoro di interesse:ciascun brano nasce su progressioni armoniche e strutture che evocano alla memoria il songbook americano di inizi 900, vere e proprie song esempi di come la lingua italiana possa essere adottata con una modalità espressiva swingante. Non ci sarebbe quindi da stupirsi se tra qualche anno brani come “il prezzo”, “Facile” e “pianeta uomo (profumo di jazz)” diventassero altrettanti standards per vocalist italiani, merito di linee melodiche efficaci, limpide e liriche che sembrano nascere da Bruno Lauzi o un Gino Paoli del nuovo continente. (Luciano Vanni – Jazzit) “...anche tra i musicisti sono apparse strumentiste degne di attenzione. E’ il caso di tre pianiste,tutte attive nella Capitale, Stefania Tallini, Elga Paoli e Silvia Manco, le due ultime anche cantanti i cui dischi recentemente pubblicati hanno favorevolmente colpito pubblico e critica.....ben vengano dunque Silvia Manco e la talentuosa e jazzistica Elga Paoli ad arricchire questo settore del mondo del jazz. (Adriano Mazzoletti – Messaggero) Hunger and Love – 2015 Edizioni Dodicilune Koine “...Un altro momento speciale è ‘You don’t know what love is’ di Elga Paoli, anche al pianoforte, insieme al poetico sax soprano di Giampiero Lo Piccolo...” (Music Zoom) Il Lato Vulnerabile – 2016 Edizioni Dodicilune Koinè “... Album Bellissimo di respiro internazionale, le atmosfere jazz si mescolano magicamente con i testi della cantautrice ligure e con i delicati ma efficaci arrangiamenti realizzati dalla stessa artista con la complicità dei suoi compagni d’avventura...” (Michele Neri – Vinile) Corsi/Seminari Berkley at UmbriaJazz Clinics 1999 Perugia Master class 2005 con Enrico Pierannunzi Corso di perfezionamento piano jazz – 2011 Siena Jazz Diploma corso piano Jazz 2014 - “Saint Louis College of Music” Diploma in piano jazz - Conservatorio S.Cecilia Roma